Considerato che, nel mondo della formazione cinofila, c’è tantissima offerta e che, ahimè, gran parte è fuffa, prima di diventare un professionista cinofilo, devi diventare tu stesso un cane anti-fuffa che nasa la formazione farlocca anche a notevole distanza.

L’obiettivo da tenere bene a mente è uno: ogni singolo euro che decidi di investire nella tua formazione deve essere ben speso e ritornare sotto forma di risultato. In caso contrario, stai semplicemente buttando via i tuoi soldi.


Come fiutare a distanza le fregature nella formazione

Ci sono quattro categorie di personaggi che devi evitare come la peste!

1. Il Formatruffatore – pur di venderti il suo corso è disposto a qualsiasi cosa, anche a prometterti il miracolo, se necessario. Fa promesse eclatanti, fornisce dati palesemente fasulli. Hai presente? “Uscendo dal mio corso, con questo attestato lavorerai subito! Potrai fare concorsi pubblici e nello sport arriverai ai massimi livelli!”. Il miracolo, appunto.

2. Il Formatorinco – è il pericolo numero 1 della cinofilia. Potrebbe rovinare radicalmente la tua carriera professionale in quanto addirittura più subdolo del formatruffatore: mentre nel primo caso la truffa è evidente, nel secondo caso invece rischi di rimanere ingannato da modi garbati e affabili, che ti portano a credere di avere davanti una persona con una buona (presunta) preparazione. Peccato però che, uscito dal suo corso, i risultati sono pari a zero. Inizi a pensare di essere un po’…pirla, perché – nonostante il corso e l’impegno – niente. La risposta che a quel punto potrai darti è una sola: il corso su cui hai investito tempo e denaro è stato del tutto inutile.

3. Il Cinotuttologo – questo è forte. Nel suo curriculum trovi esperienze che si muovono dall’ingegneria aerospaziale alle tecniche di lettura del pensiero del cane. Pirla tu che ci hai messo 10 anni a diventare un esperto nel tuo campo, quando lui è diventato un fenomeno in 20 discipline nel giro di due.

4. Il Complicanese – la sua oratoria è piena di riferimenti incomprensibili, citazioni colte e tecnicismi oscuri e indecifrabili. Non ha capito che il compito del formatore non è far sentire ignorante il proprio studente, ma è quello di insegnare usando un linguaggio chiaro e semplice. Beh dai, in fin dei conti il fatto che tu stia frequentando un suo corso per imparare è un dettaglio del tutto trascurabile! E se leggendo un suo post su Facebook capisci solo la metà, sappi che in aula è ancora peggio!

Ovviamente a queste quattro figure non sorgerà mai il sospetto che siano loro gli incapaci.

Una delle primissime cose che devi imparare prima di approcciarti a questo mestiere è il concetto di “responsabilità” inteso come “abilità e competenza”.

Allora, cosa devi fare per non prendere fregature nella formazione?

• Definisci il problema: identifica il risultato che hai intenzione di ottenere frequentando un determinato corso.

• Informati sull’argomento che ti interessa leggendo un po’ di materiale prima di intraprendere il corso: altrimenti come fai a sapere se può esserti utile?

• Cerca i potenziali fornitori di formazione e confrontali. Esistono testimonianze? Cosa dicono di loro i frequentanti? Hanno ottenuto risultati dopo aver conquistato l’agognato diploma? E ricorda: le testimonianze non valgono se non vengono indicati i nomi e i cognomi di chi le rilascia!

• Contatta il prescelto, descrivigli i tuoi obiettivi e chiedigli tutto ciò di cui hai bisogno. E mi raccomando: fatti mandare tutto per iscritto… verba volant, scripta manent!

• Fatti dire da chi è realmente riconosciuto l’attestato rilasciato e che sbocchi professionali può darti. Anche questo, tutto per iscritto!

Fidati di noi, seguendo queste semplici indicazioni vedrai che ogni centesimo speso per la tua formazione risulterà un ottimo investimento per il tuo futuro.

In bocca al lupo per il tuo futuro.
FCC

© 2017 Formatore Cinofilo Certificato srls | Partita I.V.A. 13104221000 | sede legale: via Achille Montanucci 20, 00053 Civitavecchia (RM)