Nei mesi scorsi è stato contattato per il servizio di sicurezza francese per il Gran Premio di Formula Uno del 2018 svolto in località Le Castellet. A rendere ancora più importante questo evento è la location: erano infatti quasi trent’anni (dal 1990) che questo evento non veniva organizzato in questo circuito.

In servizio con Francesco e i suoi colleghi c’era la Gendarmerie francese.

La sua missione era quella di supervisionare e assicurare l’ordine pubblico durante la manifestazione. La parte più complessa del suo compito, trattandosi di una manifestazione tanto seguita e frequentata (solo durante il primo giorno sono state registrate migliaia di persone!), è stata la gestione di un cane addestrato per il mantenimento dell’ordine pubblico e per l’attacco proprio all’interno del circuito, dove passano le auto per il soccorso e del sistema di sicurezza e in mezzo alla grande folla di spettatori.

Durante il turno, Francesco è stato tra i primi a prestare soccorso a due persone che hanno avuto un malore. A parte questi incidenti è andato tutto molto bene: la manifestazione si è svolta secondo i piani, senza particolari problemi di ordine pubblico o di altro tipo.

“È stato un onore poter partecipare a una manifestazione tanto importante come il Gran Premio: sono stato selezionato tra centinaia di professionisti cinofili francesi, molti dei quali con un bagaglio professionale di grande rilievo”, ci racconta.

Ricordiamo brevemente il profilo professionale di Francesco.

È istruttore di ricerca esplosivo e agente cinofilo di cani da intervento sull’ordine pubblico. I suoi primi ingaggi hanno riguardato il soccorso alpino come cinofilo per ricerca su superficie e in valanga, dopodiché è passato alla sicurezza privata e ha deciso di partire per l’estero, prima in Olanda e poi in Francia, per ampliare le proprie conoscenze e specializzarsi in questo settore. Lavorando in Olanda, dove ha conseguito il titolo di Trainer/Istruttore per ricerca esplosivo, ha avuto l’occasione di preparare e formare per diverse agenzie dei cani per la ricerca di sostanze stupefacenti. Ha preparato cani sia per le amministrazioni di Polizia, sia Forze Militari, che agenzie di sicurezza private internazionali. Le specialità erano ricerca di esplosivi, narcotici e Patrol Dog (attacco). Inoltre, ha avuto anche l’opportunità di lavorare per un evento di moda svoltosi pochi mesi dopo gli attentati a Parigi.
In seguito è stato responsabile del gruppo cinofilo Securitas Mulhouse e referente per il sito del Casinò di Ribeauville, facendo capo direttamente al direttore, gestendo tutti i cinofili presenti e contribuendo nella riscrittura del sistema di sicurezza sul lavoro che ancora adesso viene messo in atto che permetta una stretta collaborazione tra i cinofili e gli agenti interni che escono ad operare in caso di intervento.

Per lui è stato un grande onore prendere parte al Gran Premio di Formula Uno. Per noi il grande onore è quello di poter raccontare la sua esperienza.

© 2017 Formatore Cinofilo Certificato srls | Partita I.V.A. 13104221000 | sede legale: via Achille Montanucci 20, 00053 Civitavecchia (RM)