Acquistare un prodotto comporta delle valutazioni da parte del consumatore il quale, al di là delle preferenze estetiche, vuole accertarsi della sicurezza e della qualità di ciò che gli viene proposto.

Cosa sono i marchi di qualità?

I marchi di qualità sono certificazioni che attestano la qualità. Possono essere anche rilasciati da Organismi di Certificazione, i quali rappresentano una parte indipendente rispetto ai fornitori ed ai consumatori.
Il marchio può costituire un fattore strategico di competitività, rappresentando agli occhi del consumatore un simbolo di qualità.

La certificazione viene effettuata da organismi che agiscono quale terza parte indipendente. In seguito alla avvenuta certificazione, viene rilasciato un certificato ed il diritto d’uso di un marchio.

Esistono tre fondamentali tipi di certificazione:

A) certificazione del prodotto

B) certificazione del sistema aziendale

C) certificazione del personale: attesta che una persona ha i requisiti per operare con competenza in un determinato settore di servizio erogato.

E il marchio FCC identifica la qualità certificata in cinofilia in tutta Europa.

CASI PRATICI

In Italia, anche a seguito del fenomeno della decentralizzazione, si sono affermati numerosissimi organismi di certificazione. Sovente si tratta di “filiali” di organismi internazionali, mentre in altri casi, si tratta di organismi competenti in uno specifico campo.
Per essere sicuri della competenza e della professionalità di un organismo di certificazione, bisogna verificare che siano rispettate i documenti normativi tecnici europei.

Quali sono i vantaggi della registrazione del marchio?

I vantaggi che può ottenere sono numerosi e molto importanti, fra questi la registrazione del marchio garantisce una protezione efficace contro la copia, l’imitazione, la usurpazione, e la contraffazione del proprio marchio. Con il marchio registrato è possibile inviare diffide ed intraprendere azioni legali nei confronti dei contraffattori che utilizzano il proprio marchio senza la relativa autorizzazione. È inoltre possibile attribuire un valore attendibile.

Perché abbiamo registrato un marchio comunitario?

Registrare un marchio comunitario significa estendere il diritto di esclusiva a tutto il territorio dell’Unione Europea.

Il marchio è il più importante dei segni distintivi dell’impresa, di cui contraddistingue i prodotti e i servizi e persone. Sul piano economico esso oggi è utilizzato (e tutelato) non solo come strumento per informare il pubblico della provenienza dei prodotti o servizi e persone per cui è usato da una determinata impresa (la tradizionale funzione di “indicazione di provenienza”), ma anche come simbolo di tutte le altre componenti del “messaggio” che il pubblico ricollega, appunto attraverso il marchio, ai prodotti o ai servizi e persone per i quali esso viene usato, comprese le informazioni e le suggestioni diffuse attraverso la pubblicità, su cui si concentra oggi il valore di mercato.

Il marchio comunitario conferisce al suo titolare un diritto unitario valevole in tutti gli Stati membri dell’Unione europea mediante una procedura unica, nel senso che ha validità in tutto il territorio dell’Unione europea e conferisce al suo proprietario diritti esclusivi che gli consentono di vietare a terzi l’utilizzazione dello stesso segno nelle loro attività commerciali o industriali.

marchio1

© 2017 Formatore Cinofilo Certificato srls | Partita I.V.A. 13104221000 | sede legale: via Achille Montanucci 20, 00053 Civitavecchia (RM)