fcc

SEMPLICEMENTE . CERTIFICATO

 

INTRODUZIONE

Oggi parleremo della certificazione come non ci avete ancora sentito fare.

Siete in tanti a seguirci e in tanti già avete optato per la certificazione.

Di articoli sulla certificazione e sulla sua valenza ne abbiamo già fatti; abbiamo parlato in modo tecnico e approfondito, ma questa volta ci vogliamo rivolgere a voi con semplicità e chiarezza come se stessimo parlando con degli amici.

La cinofilia in questo ultimo ventennio ha fatto numerosi passi avanti ed è passata da essere ai più sconosciuta a diventare uno dei mestieri più desiderati per giovani e non solo.

Anche la richiesta di personale qualificato è aumentata così come sono cresciuti tutti quei servizi di cui necessitano i possessori di cani (la presenza di cani in Italia è stimata intorno a 7 milioni di individui).

FCC che è l’unico organismo di certificazione internazionale specifico della professione cinofila ha studiato e monitorato per anni il settore, ha portato a compimento il primo documento tecnico normativo specifico per i professionisti della cinofilia (CEN-CWA 16979) ed ha elaborato numerosi schemi di certificazione proprietari che stabiliscono i requisiti minimi di tutti gli attori del settore.

 

SCHEMI DI CERTIFICAZIONE INSERITI NEL CEN-CWA 16979:

DTP (DOG TRAINING PROFESSIONAL) stabilisce i requisiti minimi per operare in conformità nella formazione del binomio uomo-cane e nella formazione di altre persone.

 

SPECIALIZZAZIONI:

DTP-A ossia il Dog Training Professional specializzato in assistenza con il cane e assistenza sanitaria (IAA)

DTP-S ossia il Dog Training Professional specializzato in attività sportive con il cane

DTP-SU ossia il Dog Training Professional specializzato in attività di ricerca e salvataggio con il cane sopra/sotto superfice e in acqua

DTP-B ossia il Dog Training Professional specializzato nell’analisi e nella risoluzione dei problemi comportamentali del cane

 

SCHEMI DI CERTIFICAZIONE PROPRIETARI:

DCT (DOG CENTER TECNICIAN) Operatore cinofilo specializzato nel lavoro in strutture quali canili e rifugi

DH (DOG HOSTING) Professionista addetto alla custodia dei cani in assenza del proprietario (dog sitting, asilo e pensione)

DGP (DOG GROOMER PROFESSIONAL) Toelettatore professionale

SPDH (SPORT PROFESSIONAL DOG HELPER) Figurante cinofilo professionista

VET MANAGER – Medici Veterinari esperti in gestione di strutture veterinarie

KM (KENNEL MANAGER) Gestore di strutture cinofile (canile, rifugio, allevamento, centro cinofilo e aree Dog friendly)

PPDB (PROFESSIONAL PUREBREED DOG BREADER) Allevatore professionale di cani di razza

PPDA (PROFESSIONAL POOL DOG ASSISTANT) Assistente professionale di vasca per cani

CNP (CANINE NUTRICIONIST PROFESSIONALE) Esperto in nutrizione

CFTP (CANINE FITNESS TRAINING PROFESSIONALE) Esperto preparazione atletica del cane

 

SCHEMI DI CERTIFICAZIONE PROPRIETARI SOCIALMENTE UTILI:

WELCOME DOG SERVICE Struttura certificata all’accoglienza di persone con cani a seguito (negozi, centri commerciali, bar, ristoranti, alberghi, hotel, residence, B&B, case vacanze, spiagge per cani)

GDF-FCC (GOOD DOG FAMILY) Cane ospite di canile o rifugio valutato e preparato per essere un buon cane di famiglia

M-DT (MAN-DOG TRAINING) Formazione del binomio uomo-cane in ambito cittadino, dog friendly e rurale/naturale

CKV (CERTIFIED KENNEL VOLUNTEER) Volontario di canile certificato

 

PER OGNI PROFESSIONISTA LA SUA CERTIFICAZIONE:

Come si può evincere da quanto detto fin ora, ad oggi vi sono schemi di certificazione spendibili sul territorio europeo per tutti i professionisti della cinofilia che possono optare per una o più certificazioni per porsi in modo competitivo sul mercato e per offrire servizi di qualità al consumatore garantendo il benessere degli animali coinvolti.

 

LA CINOFILIA E’ UNA MA GLI APPROCCI SONO DIFFERENTI

Gli attori della cinofilia in Italia ammontano intorno ai 35.000 individui e le differenti correnti di pensiero in ambito cinofilo spesso creano diatribe e difficoltà che oltre a nuocere alla cinofilia stessa, rendono la vita difficile ai suoi attori che non sanno bene come e con chi scegliere di qualificarsi.

FCC essendo un organismo di certificazione che opera in conformità con la ISO-IEC 17024 si muove sui principi di Trasparenza, Imparzialità, Indipendenza, Competenza e Non Conflitto di Interesse, ragion per cui non si schiera in favore di un approccio piuttosto di un altro ma certifica in modo oggettivo le conoscenze, competenze e capacità dei vari attori della cinofilia.

Il professionista che decide di certificarsi pertanto a prescindere dalla scuola di formazione da cui proviene viene esaminato sulla base dei risultati della sua formazione, grazie alla certificazione i vari attori della cinofilia sono sullo stesso piano conoscitivo e comunicativo, poi ognuno di loro sceglierà come e con chi procedere con l’aggiornamento professionale e a quale approccio si sentono più affini.

 

PROFESSIONE CINOFILA

In Italia non c’è una legge specifica per i professionisti cinofili per loro l’unica legge di riferimento è la L.4/2013 che è la prima regolamentazione che si occupa di professioni non organizzate in ordini e collegi.

Il professionista della cinofilia può così scegliere di lavorare ai sensi della L.4/2013, in modo conforme al documento normativo CEN-CWA 16979 o può scegliere di certificarsi con FCC.

 

VANTAGGI DELLA CERTIFICAZIONE

In questo scenario, il certificato rilasciato da F.C.C. assicura il possesso, il mantenimento e il miglioramento nel tempo dei requisiti dello schema di certificazione per il quale si è optato, rappresentando una garanzia per i clienti, permettendo competitività e stimolando il libero mercato per i professionisti.

 

CONCLUSIONE

In un momento di enorme confusione come quello attuale, risulta quanto mai importante optare per una lucida e concreta scelta finalizzata a intraprendere un cammino professionalizzante e di affermazione sul mercato cinofilo cogliendo tutti i vantaggi messi a disposizione dalla l. 4/2013 e dalla certificazione, operando in congruità con le normative vigenti, organizzando e rielaborando le proprie conoscenze, finalizzando le proprie abilità, sottoponendosi all’aggiornamento continuo garantendo effettivamente il benessere degli animali con cui si svolge la propria professione e dei servizi di alta qualità per i propri clienti/consumatori

 

10 BUONI MOTIVI PER CERTIFICARSI:

  1. LA CERTIFICAZIONE HA UN VALORE OGGETTIVO IN QUANTO ESEGUITA DA UN ODC
  2. LA CERTIFICAZIONE E’SPENDIBILE IN TUTTA EUROPA
  3. LA CERTIFICAZIONE GARANTISCE IL RAGGIUNGIMENTO DEI CRITERI DI RIFERIMENTO DEGLI SCHEMI DI CERTIFICAZIONE
  4. LA CERTIFICAZIONE PERMETTE AL PROFESSIONISTA CHE OPTA PER ESSA DI AVERE PUNTEGGIO MAGGIORE IN GRADUATORIE E IN CASO DI BANDI
  5. LA CERTIFICAZIONE PERMETTE IL MANTENIMENTO NEL TEMPO DEI REQUISITI DELLO SCHEMA DI CERTIFICAZIONE
  6. LA CERTIFICAZIONE OFFERTA DA FCC SI RIVOLGE A TUTTI GLI ATTORI DELLA CINOFILIA
  7. LA CERTIFICAZIONE NON SI RINNOVA AUTOMATICAMENTE
  8. LA CERTIFICAZIONE GARANTISCE UN MONITORAGGIO DA PARTE DELL’ORGANISMO DI CERTIFICAZIONE
  9. LA CERTIFICAZIONE E’ FRUIBILE DA TUTTI I PROFESSIONISTI CHE POSSEGGONO I PREREQUISITI PER ACCEDERVI
  10. LA CERTIFICAZIONE NON VINCOLA IL CERTIFICATO A SEGUIRE UN APPROCCIO/SCUOLA IN PARTICOLARE, COSI’ COME L’AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PUO’ ESSERE SVOLTO CON CHI DESIDERA IL CERTIFICATO

 

 

 

About the author

Giammarco Tamburrini

Add Comment

Click here to post a comment

EnglishItalian