Marchio di Certificazione

Il marchio F.C.C. è marchio di garanzia per tutte le organizzazioni, associazioni e liberi professionisti del settore cinofilo.

Attraverso il marchio, F.C.C. vuole assicurare una protezione al mercato: il marchio è sinonimo di imparzialità, trasparenza e indipendenza, valori che identificano l’attività di F.C.C. e rappresentano certezza e affidabilità per il professionista.

Il marchio è uno strumento estremamente utile perché assicura riconoscibilità e fornisce chiara indicazione su un’azienda, i servizi offerti e gli obiettivi perseguiti.

Per questo il marchio F.C.C. può essere utilizzato solo dalle organizzazioni, associazioni, enti e liberi professionisti cui è stato rilasciato il diritto di uso.

Il marchio F.C.C. è registrato presso EUIPO e gode di protezione legale su tutto il territorio dell’Unione.

La qualità in cinofilia si identifica con il marchio F.C.C.

->Regolamento d’Uso:

Il Marchio di Certificazione è il biglietto da visita con cui presentarsi sul mercato.
Il Marchio è sinonimo di sicurezza, affidabilità, imparzialità e certezza e determina una riconoscibilità da parte dei clienti/consumatori.

F.C.C. è il Marchio certificativo progettato per definire la qualità delle prestazioni e dei servizi erogati dal Dog training professional in conformità alla normativa legislativa e tecnico cinofila su tutto il territorio Europeo.
Un Dog Training Professional munito di Marchio certificativo è stato oggetto di valutazione secondo quanto previsto dallo Schema di Certificazione Qualità Tecnico Cinofilo nel quale sono specificati gli standard qualitativi della prestazione professionale erogata da un Dog training professional certificato. Le modalità di utilizzo del Marchio sono indicate nel Regolamento d’uso e sono strettamente correlate alla spendibilità della Certificazione e alla stima del valore di mercato della stessa o del cliente.

Il Marchio certificativo è assegnato a seguito di una valutazione, viene associato alla specifica attività svolta dal professionista e rappresenta un elemento distintivo nei confronti di terzi, permettendo di distinguere i servizi forniti da un professionista rispetto ad altri.

Il Marchio certificativo è concesso sulla base del rispetto di determinati standard qualitativi di prestazione e può essere utilizzato da chiunque si attiene a quegli standard identificati e stabiliti dal titolare del Marchio di Certificazione e competente a certificare i professionisti in questione. F.C.C.-Organismo di Certificazione rilascia l’uso esclusivo del Marchio.

Il Marchio di Certificazione F.C.C. viene rilasciato

ai professionisti che hanno superato con esito positivo l’iter di Certificazione
alle organizzazioni che hanno superato l’iter di Certificazione dei servizi

UTILIZZO DEL MARCHIO CERTIFICATIVO

1. Generalità
Il Marchio è il mezzo di identificazione grafica della documentazione ufficiale e della corrispondenza emesse F.C.C. Srls.
Il Marchio è di proprietà esclusiva di F.C.C. ed è, in quanto tale, coperto da deposito per brevetto di Marchio. La concessione della licenza di diritto d’uso del Marchio F.C.C. secondo i criteri stabiliti nel presente Regolamento, viene rilasciata da F.C.C. alle persone che hanno ottenuto la Certificazione delle competenze professionali e/o di servizi e sono conformi ai requisiti delle norme applicabili.
Dal canto loro, con la sottoscrizione di detta proposta avente valore contrattuale, le persone con certificazione F.C.C. si impegnano a rispettare le regole e a fare sempre riferimento alla Certificazione nei documenti da essi utilizzati.

2. Disposizioni per l’uso del Marchio
Il Marchio certificativo può essere utilizzato esclusivamente per promuovere le sole attività oggetto della Certificazione.
Il titolare del Marchio certificativo si assume la piena e completa responsabilità per l’uso e la legittimità di tutte le dichiarazioni relative al certificato rilasciato, Marchio di Certificazione, nonché per la corretta applicazione / pubblicità da parte dei propri clienti.
Salvo richieste diverse, approvate preventivamente per iscritto dall’Organismo di Certificazione, vale quanto segue:
I rapporti e/o i certificati e/o attestati non devono essere riprodotti parzialmente. Sono ammessi ingrandimenti o riduzioni, purché senza distorsioni della struttura e purché uniformi e leggibili. Lo stesso vale per tutte le comunicazioni, avvisi, promozioni commerciali, etc. predisposte in digitale, audio o su supporti stampati.
Conformemente a quanto sopra riportato, i rapporti / certificati / attestati rilasciati dal F.C.C. possono essere citati solo con la loro esatta dicitura ed in forma completa, unitamente alla data di rilascio. Il titolare del certificato riceve il diritto di utilizzare il Marchio di Certificazione alle condizioni ed in accordo alle regole di F.C.C. per scopi pubblicitari. Questo diritto è limitato al periodo di validità del certificato rilasciato. Il Marchio di Certificazione non può essere associato o combinato con qualsiasi altro elemento (ad esempio logo, dichiarazione o grafica) in modo ingannevole e/o in modo da indurre ad errate interpretazioni. Né il contenuto né il design del Marchio di Certificazione possono essere modificati. Se la dimensione viene modificata, le proporzioni devono rimanere inalterate. In particolare, nessun testo può essere aggiunto al Marchio di Certificazione.
L’uso del Marchio di Certificazione non deve dare l’impressione che l’organizzazione o il professionista appartengano al gruppo F.C.C. Srls o operino per conto di F.C.C. Il ruolo dell’Organismo di Certificazione come “terza parte indipendente” non deve essere compromesso dall’uso del Marchio di Certificazione. Il Marchio di Certificazione deve essere posizionato in modo da non indurre ad errate interpretazioni.
Il titolare del Marchio certificativo:
Deve soddisfare i requisiti dell’Organismo di Certificazione rispetto al riferimento alla Certificazione nei mezzi di comunicazione (ad esempio Internet, brochure, materiale pubblicitario o altri documenti)
A seguito della sospensione del certificato, scadenza, revoca o ritiro, deve interrompere l’uso del Marchio ed il riferimento alla Certificazione eliminando qualsiasi riferimento dal proprio materiale pubblicitario
In caso di riduzione dell’ambito della Certificazione, il materiale pubblicitario facente riferimento alla Certificazione dovrà essere ritirato o adeguato di conseguenza
Non deve fare o permettere eventuali dichiarazioni fuorvianti circa la Certificazione
Non deve utilizzare alcuna documentazione di Certificazione, o parti di essa, in maniera fuorviante o autorizzare tale utilizzo
Non deve fare o permettere riferimenti in modo che si possa pensare che la Certificazione si applica ad attività al di fuori del campo di applicazione della Certificazione
Non può usare o permettere l’uso della propria Certificazione in modo da screditare l’Organismo di Certificazione e / o del sistema di Certificazione

3. Guida all’utilizzo del Marchio di Certificazione F.C.C.
Ogni documento riportante il Marchio F.C.C. deve essere conservato e fornita evidenza su richiesta. Il Marchio F.C.C. deve essere sempre accompagnato dalla specifica tecnica (CWA 16979) e/o dallo schema di Certificazione di riferimento dall’indicazione del numero di certificato per rendere possibile l’identificazione dei limiti cui la Certificazione si riferisce.
L’uso del Marchio deve essere tale da mettere in evidenza che si tratta di certificazione di F.C.C.
Il Marchio F.C.C. può essere apposto conformemente ai criteri graficamente illustrati nella Figura 1 su pubblicazioni, materiale pubblicitario, carta da lettera e documenti vari. La carta intestata della persona può riportare il Marchio F.C.C. Tuttavia qualora questa venga utilizzata per la redazione di documenti non coperti da Certificazione o per la formulazione di offerte di servizi/prodotti non certificati, tale circostanza deve essere opportunamente evidenziata.
Il Marchio F.C.C. può essere utilizzato sul materiale pubblicitario della persona esclusivamente se tale materiale si riferisce, in tutto o in parte, ad attività coperte da Certificazione. In tal senso il Marchio F.C.C. può essere ad esempio apposto sugli automezzi in dotazione alla persona o sulla cartellonistica pubblicitaria o biglietti da visita.

In particolare:

Utilizzare il Marchio solo in accordo a quanto prescritto dal presente Regolamento non alterare il Marchio in alcun modo

Utilizzare il Marchio solo sui prodotti certificati/attestati o con riferimento ad essi utilizzare il Marchio su carta da lettera, pubblicazioni o prodotti promozionali in modo tale da non creare confusione

Seguire esattamente le istruzioni dell’Organismo di Certificazione F.C.C. riguardo alle marcature/diciture che devono accompagnare il Marchio

Inserire nel Marchio, i riferimenti al Regolamento tecnico di prodotto di riferimento come specificato dall’Organismo di Certificazione F.C.C. e nella posizione indicata cessare immediatamente l’uso del Marchio su carta da lettere, pubblicazioni e materiale promozionale che lo contengono o contengono riferimenti ad esso in caso di sospensione o revoca del Certificato e non utilizzare da allora in avanti alcuna imitazione o Marchio similare ad esso

Durante il periodo di validità del Certificato e da allora in avanti, non fare o sostenere alcuna pretesa o richiesta di proprietà del Marchio

Non contestare il diritto di F.C.C. di autorizzare l’uso del Marchio come definito in questo Regolamento

L’uso del Marchio certificativo non esonera il titolare dalle proprie responsabilità legali in merito all’utilizzo del Marchio stesso.

4. Controllo per l’uso corretto del Marchio F.C.C.

F.C.C. effettua un costante controllo, anche con le visite di sorveglianza, dell’osservanza del presente Regolamento da parte dell’Organizzazione / Associazione, Ente o persona. È giudicato scorretto l’uso della Certificazione e del Marchio F.C.C. qualora esso possa trarre in inganno i destinatari dell’informazione (tecnica, commerciale, pubblicitaria). In particolare, è scorretto l’uso quando la Certificazione e il Marchio F.C.C.:

  • Non siano ancora stati concessi
  • Siano stati revocati o sospesi
  • Vengano utilizzati o pubblicizzati fuori dal loro campo di applicabilità
  • Qualora siano stati fatti decadere dalla Persona certificata

5. Sospensione della Certificazione

La persona certificata al quale sia sospesa la Certificazione può utilizzare il Marchio F.C.C. previa specifica autorizzazione di F.C.C. La persona alla quale sia stata revocata o comunque ritirata la Certificazione deve cessare definitivamente l’utilizzo del Marchio F.C.C. in qualsivoglia forma e sede.

6. Provvedimenti sanzionatori

F.C.C. accertato l’uso scorretto della Certificazione e del Marchio F.C.C., prenderà le misure atte a impedirne la prosecuzione e a salvaguardare i propri interessi e quelli delle alte persone certificate. Le violazioni al presente Regolamento, da parte delle persone certificate, saranno sanzionate da F.C.C. con l’adozione, nei riguardi delle persone dei seguenti provvedimenti, in ordine crescente di severità:

– Richiamo scritto con richiesta di adozione dei necessari trattamenti e azioni correttive
– In caso di mancata o inadeguata attuazione dei trattamenti e/o azioni correttive e/o di perseveranza nell’errore: sospensione della Certificazione, per un periodo la cui durata sarà commisurata alla gravità della situazione di inadempienza
– In caso di perdurante inadempienza e/o reiterazione delle violazioni oltre il termine del periodo di sospensione: revoca della Certificazione. L’uso doloso o fraudolento del Marchio F.C.C. sarà perseguito da F.C.C. nei termini previsti dalla legge.

7. Il Marchio F.C.C.

Il Marchio certificativo F.C.C. viene fornito su supporto informatico. Questi file non possono essere modificati e/o contraffatti; solo i file in originale devono essere utilizzati a garanzia della correttezza delle proporzioni, dei colori e dei contenuti. Se il documento su cui è riprodotto il Marchio non è stampato in quadricromia o comunque a colori, è consentito alle persone certificate la riproduzione del Marchio in bianco e nero, purché sia chiaramente distinguibile la scritta F.C.C. Soluzioni diverse da quelle qui descritte devono essere preventivamente autorizzate da F.C.C.

Il Marchio F.C.C. ha come i colori indicati nelle figure è identificato dall’acronimo “FCC” in colore arancio, al centro della “C” centrale si trova il disegno schematico dell’uomo vitruviano; tutto è racchiuso dal simbolo del globo terrestre in colore blu. A destra è scritto per esteso l’acronimo in colore blu “DOG TRAINING PROFESSIONAL”.

Il Marchio di Certificazione non può essere compresso, allungato o alterato in qualsiasi altra forma.

8. Dove può essere utilizzato il Marchio certificativo

Riepilogando, il Marchio di Certificazione può essere utilizzato in diversi modi e finalizzato alla comunicazione interna e esterna con modalità flessibile efficace:

  • Pubblicità esterna / interna
  • Veicoli aziendali
  • Video aziendali
  • Presentazioni aziendali / brochure
  • Vetrine
  • Pubblicità e cataloghi
  • Biglietti da visita (escl. per Certificazione del Personale)
  • Firme in calce alle e-mail (escl. per Certificazione del Personale)
  • Social Network professionali (es: Linkedin) e/o targhe professionali (escl. per la Certificazione del Personale)
  • Poster
  • Stand fieristici
  • Campagne di marketing
  • Eventi
  • Siti web e intranet
  • Newsletter ai clienti e al personale
  • Comunicati stampa

8.1 Specifiche di utilizzo per la Certificazione del Personale

L’uso del certificato viene concesso al professionista certificato per gli usi e secondo le modalità descritti nel presente documento. L’uso del Marchio elettronico e del certificato è soggetto alle regole descritte nel presente documento.

Un certificato o un Marchio devono essere utilizzati unicamente per promuovere la qualifica professionale oggetto della Certificazione rilasciata da F.C.C. e l’uso viene concesso al professionista per la durata della Certificazione definita dallo schema specifico. Viene proibito l’uso del certificato e del Marchio in caso di sospensione, di ritiro, di scadenza o di disdetta della Certificazione.
Il professionista si impegna ad utilizzare il certificato ed il Marchio solo per gli scopi professionali in ottemperanza alle Prescrizioni per l’uso del Marchio (PM) e del relativo schema di Certificazione. Il certificato, in base allo specifico schema di riferimento.

Il Marchio di Certificazione deve essere segnalato come esplicitamente afferente alla qualifica professionale oggetto della Certificazione rilasciata da F.C.C. Il Marchio non può essere collegato ad altre qualifiche professionali non oggetto della Certificazione. Inoltre, il Marchio di Certificazione deve essere sempre affiancato al nominativo del professionista certificato. La Certificazione del professionista è rilasciata in accordo allo schema di riferimento e quindi deve essere riferita solo ed esclusivamente a tale schema. La norma UNI EN ISO/IEC 17024:2012 può essere indicata con riferimento allo schema di Certificazione.

8.1.2 Logo DTPEI attività oggetto di qualifica

Il logo viene rilasciato alle organizzazioni che richiedono il riconoscimento di corsi di preparazione alla Certificazione, in accordo agli schemi di Certificazione sviluppati da F.C.C., di corsi volti al miglioramento delle competenze dei professionisti certificati e di corsi/eventi validi ai fini del mantenimento della Certificazione del personale.

Qualifica Organismo di Valutazione e/o Centro di esame

Il logo viene rilasciato alle organizzazioni che svolgono le attività di valutazione (analisi documentale, esame di qualifica) nell’ambito degli schemi di Certificazione sviluppati da F.C.C. a superamento di uno specifico iter di qualifica
Il logo viene consegnato all’organizzazione in formato elettronico e può essere utilizzato solo per le attività oggetto della qualifica:

Per le organizzazioni che erogano formazione, il logo non può essere utilizzato per altri corsi o eventi per i quali non sia stata effettuata specifica richiesta di riconoscimento.
Per le organizzazioni qualificate come “organismo di valutazione/centro di esame”, il logo non può essere utilizzato per le certificazioni di altre figure professionali per le quali non sia stata effettuata specifica richiesta di qualifica.

8.2 Specifiche di utilizzo per la Certificazione di Servizio

A fronte di una Certificazione di Servizio conforme ai requisiti citati nei documenti applicabili, F.C.C. emetterà un apposito Marchio “Service Certification”. Il Marchio “Service Certification” identifica al proprio interno il numero cui è stato associato e registrato in modo univoco lo schema di Certificazione di riferimento.
L’organizzazione certificata è autorizzata all’utilizzo del Marchio “Service Certification“ in abbinamento alla ragione sociale o al logo dell’organizzazione stessa; non sono ammesse inoltre dislocazioni del Marchio non adiacenti alla ragione sociale od al logo dell’organizzazione accanto alla dicitura “organizzazione con il Servizio XXX certificato conformante allo schema XXX”.

Il corretto utilizzo del certificato e la correttezza dei riferimenti alla Certificazione sono in ogni caso tenute sotto controllo dal team di audit durante le visite di sorveglianza (l’uso scorretto del Certificato e del Marchio può essere causa di sospensione del certificato stesso).
In caso di sospensione o ritiro del certificato, l’organizzazione certificata deve cessare l’utilizzo del Certificato e del Marchio e qualsiasi altra modalità di riferimento alla Certificazione. Qualora ciò non avvenga F.C.C., si riserva di adire le vie legali. Il Marchio concesso non è in alcun modo cedibile o trasferibile da parte dell’organizzazione che ha ottenuto la concessione.

GUIDA AL CORRETTO UTILIZZO DEL MARCHIO

– Logo personale: Dog Training Professional ®
Il suo utilizzo è riservato a coloro che abbiano superato con esito positivo l’esame di certificazione e che durante il triennio di validità della certificazione siano in regola con la convalida annuale prevista dal regolamento.

Logo Dog Training Professional R

  • Locandine di corsi/stage/eventi: previa approvazione del programma da parte della Direzione F.C.C., in alto a destra o in basso a sinistra. Deve essere completato con il Vostro numero di Certificazione posto accanto/sotto alla scritta “FORMATORE CINOFILO CERTIFICATO” presente nel logo, con carattere, colore e dimensioni del numero similari.
    Non sono ammessi altri loghi in prossimità del logo F.C.C.
    Prima di procedere con la pubblicazione del materiale è obbligatorio inviare il tutto all’indirizzo mail certificazione@formatorecinofilocertificato.it e ottenere l’approvazione di F.C.C.
  • Siti Web: in alto a destra o in basso a sinistra, completato con il Vostro numero di Certificazione accanto/sotto alla scritta “FORMATORE CINOFILO CERTIFICATO” presente nel logo, con carattere, colore e dimensioni del numero similari.
    Il logo dovrà essere cliccabile e rimandare al sito F.C.C. www.formatorecinofilocertificato.it
    Non sono ammessi altri loghi in prossimità del logo F.C.C.
  • Abbigliamento: in alto a sinistra, completato con il Vostro numero di Certificazione accanto/sotto alla scritta “FORMATORE CINOFILO CERTIFICATO” presente nel logo, con carattere, colore e dimensioni del numero similari.
    È obbligatorio ottenere l’approvazione di F.C.C. mandando una mail a certificazione@formatorecinofilocertificato.it
    Non sono ammessi altri loghi sul lato sinistro.
  • Pagine/Profili Facebook: in alto a destra, completato con il Vostro numero di Certificazione accanto/sotto alla scritta “FORMATORE CINOFILO CERTIFICATO” presente nel logo, con carattere, colore e dimensioni del numero similari.
    Il numero deve essere visibile e non coperto da altre inserzioni o pulsanti Facebook. Il logo non deve essere di dimensioni maggiori a 1/8 della immagine di copertina.
    Non sono ammessi altri loghi in prossimità del logo F.C.C.

Si rammenta che sono ammessi ingrandimenti o riduzioni, purché senza distorsioni della struttura e purché uniformi e leggibili.

– Logo Centro d’Esame: Qualified Exam’s Centre

Il suo utilizzo è riservato a quanti abbiano ottenuto la qualifica di Centro d’Esame Qualificato. Tale qualifica ha durata di un anno.

Logo CE ENG ok jpg

Può essere inserito nel materiale divulgativo solo contestualmente all’emissione di un corso abilitato da FCC.

Deve essere posizionato in alto a destra, completato con il numero identificativo di tre cifre fornito al centro. Il numero dovrà essere posizionato accanto alla scritta “QUALIFIED EXAM’S CENTRE” presente nel logo e dovrà avere dimensioni, colore e carattere similari a essa.
Nello stesso materiale divulgativo è necessario inserire il logo personale del responsabile del corso in basso a sinistra, completo di numero identificativo. Per ulteriori informazioni si vedano le indicazioni inserite su questa pagina nella sezione Logo personale: Dog Training Professional ®
È possibile inserire il logo proprio del centro/campo in alto a sinistra.
È severamente vietato l’utilizzo di altri loghi o marchi.

– Logo Prodotto Certificato: Product Certified

Logo PROD ok

– Logo Certificazione di Servizio: Service Certification

Logo SERV ok

EnglishItalian